Divers | siria | viaggi

I sirianiRitratti di alcune persone incontrate in Siria

di   | 0 commento

Ritratti di alcune persone incontrate in Siria

Durante una passeggiata nel centro di Damasco, come l’autore di queste righe l’ha fatto di recente, è inevitabile incontrare un vero mosaico di persone: i loro capelli sono biondi, castani, rossicci o neri; le tonalità della pelle stanno tra il chiaro e l’abbronzato, la statura è variabile mentre gli occhi esibiscono i mille colori dell’arcobaleno.

Tutti parlano l’arabo, hanno una cultura comune e si definiscono siriani, nonostante la diversità delle loro origini lontane. Senza voler risalire alle brume del passato, discendono da quei popoli che nella storia hanno attraversato il Vicino Oriente o vi si sono installati : cananei, fenici, ebrei, aramei, assiri, babilonesi, persiani, greci, armeni, romani, nabatei , bizantini, arabi, crociati, ottomani.

Sono in molti a conoscere le lingue straniere : italiano, francese, tedesco, inglese, rumeno, spagnolo.

Giovani e anziani, uomini e donne, musulmani e cristiani, tutti si sono mostrati oltremodo benevoli nei confronti del visitatore, cercando di trasmettergli qualcosa sulla loro vita personale e la loro visione del mondo.

Questi uomini e donne, che hanno subito una guerra lunga e ingiusta, mostrano tutti un coraggio indomito e una gran fiducia nell’avvenire.

La galleria presenta i ritratti di alcune di queste persone ed è occasionalmente arricchita dell’una o dell’altra confidenza che hanno voluto affidarci.

Gli incontri hanno utilmente completato l’immagine che l’autore ha potuto farsi del paese e degli abitanti, dando nel contempo un volto umano alle varie tappe del suo viaggio in una terra affascinante che non puo’ lasciare indifferente nessuno.

Esprimo la mia profonda gratitudine a tutte le persone che hanno contribuito a questa galleria.



 

Cosimo Nocera è storico e guida del Museo nazionale di Bangkok. Ha vissuto e lavorato in Italia, Svizzera e in America andina (Perù, Ecuador e Bolivia). Dopo un lungo soggiorno in Asia del Sud-Est, vive attualmente in Svizzera francese.

    Lasci un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.